Sanità: sciopero sale parto il 12 febbraio

di Teresa Barone

scritto il

Servizi essenziali garantiti all?interno dei punti nascita anche nella giornata di sciopero proclamata per il 12 febbraio dalla Fesmed.

Per il 12 febbraio l’organizzazione sindacale Fesmed ha proclamato lo sciopero dei medici dipendenti del Ssn attivi nei punti nascita, nei consultori familiari e negli ambulatori ostetrici del territorio.

Il Ministero della Salute, tuttavia, assicura che nella giornata dello sciopero saranno garantire dalle amministrazioni pubbliche interessate le prestazioni indispensabili, per limitare i disagi nel rispetto d quanto sancito dalla legge 12 giugno 1990, n. 146.


Lo sciopero è stato proclamato da parte della Fesmed per rendere note le richieste inviate ai partiti impegnati nella campagna elettorale, come si legge in un comunicato ufficiale:


«Si chiede ai partiti politici di inserire nei rispettivi programmi elettorali, per le prossime elezioni politiche, i seguenti problemi: messa in sicurezza dei punti nascita in tutto il territorio nazionale; contenzioso medico-legale in campo sanitario, avanzando proposte per il suo superamento, da adottare immediatamente dopo la formazione del nuovo Governo.»

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso