Tim Cook e la domanda per iPhone 5

di Floriana Giambarresi

scritto il

Tim Cook avrebbe deciso di ridurre la richiesta di fornitura delle componenti per iPhone 5 a causa di una domanda inferiore alle aspettative.

 

Tim Cook avrebbe optato per un cambio di strategia relativo a iPhone 5, l’ultimo smartphone con la mela morsicata che forse non sta riscuotendo il successo sperato da Apple. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, il CEO di Cupertino avrebbe ridotto, anzi dimezzato, la richiesta di fornitura delle componenti per il dispositivo.

=> LEGGI Tim Cook alla conquista della Cina


Tutto ciò deriverebbe da una domanda di mercato inferiore rispetto a quanto preventivato da Apple, la quale avrebbe dovuto dimezzare ad esempio gli ordinativi sui display da 4 pollici da integrare proprio in iPhone 5. Per questo motivo le aziende che forniscono tali componenti a Cupertino, come ad esempio Sharp e LG, avrebbero deciso di cercare altri clienti.

Gli ordini Apple relativi agli schermi per iPhone 5 del trimestre operativo di gennaio-marzo sono diminuiti di circa la metà rispetto a quanto la società americana aveva pianificato in fase di studio della domanda di mercato. La casa produttrice oltre alla richiesta di display, in accordo con le aziende fornitrici, avrebbe disposto il decremento della fornitura di altri componenti facenti parte del dispositivo mobile“. Si legge così sul WSJ.

Le cause del calo della domanda non sono note ma, secondo gli analisti, potrebbe derivare dalle recenti indiscrezioni relative a un iPhone economico che Apple avrebbe intenzione di lanciare entro fine anno. Per tale motivo gli acquirenti starebbero tralasciando iPhone 5.

=> LEGGI le vendite di iPhone 5