Partita IVA e dipendenti: regole, contribuzione, deduzioni

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Francesca chiede

So che si può aprire Partita IVA Forfettaria pur essendo dipendente. Vorrei capire in che modo dovrei pagare i contributi, se verrebbero calcolati ancora in busta paga o se si attua un diverso procedimento. Sono una dipendente part-time.

Barbara Weisz risponde

Le confermo che si può applicare il regime forfettario IVA pur essendo anche un lavoratore dipendente purchè il reddito prodotto in questa veste non sia superiore a 30mila euro annui.

I contributi da lavoro dipendente continueranno ad esserle applicati in busta paga, mentre nel caso in cui la sua attività autonoma sia da libero professionista deve anche versare i contributi alla gestione separata INPS (l’aliquota che lei deve pagare alla gestione separata INPS è pari al 24%). Lo farà separatamente, mentre l’azienda per cui lavora continuerà a versare quelli alla gestione lavoratori dipendenti.

Nel momento in cui lei calcola l’imposta da versare come forfettario, dall’imponibile può dedurre la spesa sostenuta per la contribuzione. Come lei sa, il regime forfettario, con aliquota al 15%, prevede che il calcolo dell’imponibile avvenga attraverso l’applicazione di specifici coefficienti, che cambiano a seconda dell’attività svolta, ma non consente più di detrarre le spese sostenute. Con l’unica eccezione, appunto, dei contributi previdenziali.

Le ricordo che per il regime forfettario, il suo reddito da lavoro dipendente non può essere superiore a 30mila euro annui.