Bit 2011, il turismo fra business e viaggi

di Barbara Weisz

scritto il

Tanti appuntamenti per aziende e professionisti ma anche un giro fra 130 paesi del mondo per chi ama viaggiare. E quest'anno esordisce il Fuori Bit

Il format di questo 2011 prevede due filoni principali: il rafforzamento dell’orientamento business, con convegni, workshop, presentazioni e momenti formativi, e naturalmente il focus sulle nuove tendenze e le mete emergenti per i viaggiatori. La Bit, Borsa internazionale del turismo, apre i battenti giovedi’ prossimo, 17 febbraio, per concludersi domenica 20, a Milano (Rho-Fiera): quattro giorni dedicati agli operatori del settore mentre nel week end i padiglioni saranno aperti anche al pubblico.

Una 31esima edizione che si presenta con numeri di tutto rispetto: 5mila espositori provenienti da 130 paesi del mondo, oltre 150mila presenze attese di cui oltre 100mila operatori professionali da tutto il pianeta. Ci saranno i tre settori espositivi tradizionali: Italy, dedicato alle regioni italiani, The World, con gli espositori internazionali fra cui si sottolineano le new entry Indonesia, Oman e Kazakistan, il ritorno di Gambia e Seychelles e il rafforzamento della presenza di India e Giappone, e infine Tourism Collection, con tour operator, agenzie di viaggi, catene alberghiere, linee aeree, marittime e ferroviarie, società di servizi (anche qui, diversi nuovi ingressi come l’alleanza aerea Oneworld, l’operatore italiano di treni ad alta velocità Ntv, la Boscolo Hotels, il sito TripAdvisor).

La formula è arricchita da Bit Technology, spazio dedicato alle tecnologie per il turismo, Bit BuyItaly, il piu’ importante workshop sul prodotto in Italia giunto alla 26esima edizione (in agenda il 19 e 20 febbraio) in cui sono previsti 500 top buyers internazionali, e Bit BuyClub, dedicato al mondo dell’associazionismo.

«Il turismo è un comparto strategico della nostra economia», sottolinea Marco Serioli, direttore esecutivo Fiera Milano Rassegne, che prosegue: «abbiamo affiancato gli espositori nel loro approccio al mercato, e incentivato la presenza degli agenti di viaggio con pacchetti dedicati e opportunità formative. Ma soprattutto abbiamo saputo anche in questa edizione intercettare alcuni trend di un mercato che evolve rapidamente, per presentare un’offerta sempre più variegata e completa».

Una novità di rilievo di questa edizione 2011 è rappresentata dal Fuori Bit, evento organizzato dall’Assessorato al Turismo del Comune di Milano in collaborazione con gli Enti del Turismo presenti in città, che vedrà 20 nazioni e 23 location animare la strade e le piazze meneghine dal 17 al 19 marzo con eventi, mostre, concerti, appuntamenti culturali ed enogastronomici.

Fra i padiglioni della Fiera, intanto, si susseguiranno gli eventi dedicati al mondo del business. Fra gli altri, giovedì 17 i “Travel agents trends” a cura di Business International, oppure L’Osservatorio sul Business Travel, l’indagine della rivista Turismo d’Affari (Ediman) condotta dall’Università di Bologna. Venerdì 18, il Summit del marketing e della comunicazione turistica a cura di AIPMT oppure un interessante workshop dedicato al tema “L’impatto economico generato dal giro d’Italia” organizzato da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport. E poi ancora sabato, il quinto forum su “Turismo e climate change” organizzato dallo Iulm.

E infine, le proposte di viaggio: l’area dedicata alle lune di miele, quella sulla montagna, i week end fra le città d’arte e lo shopping, i paradisi tropicali, le vette dell’Himalaya, le emozioni del deserto, le riserve naturali, le vacanze on the road, le mete di lusso, i viaggi avventurosi, i safari. Un giro del mondo in quattro giorni, magari per iniziare a prendere informazioni in vista delle prossime vacanze.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti