Google, a marzo si cambia: nuove regole per la privacy

di Massimiliano Santoro

scritto il

Google ha annunciato che dal 1° marzo avranno efficacia i cambiamenti decisi per quanto concerne le politiche di privacy e i termini di servizio.

“In poco più di un mese faremo alcune modifiche alle nostre politiche di privacy ed ai Termini di Servizio di Google“. Inizia così il lungo e dettagliato post firmato da Alma Whitten, direttore della Privacy di Google, e pubblicato sul blog ufficiale dell’azienda.

“Nonostante il taglio delle nostre politiche di privacy effettuato nel 2010-spiega Alma Whitten – noi abbiamo ancora più di 70 (sì, avete letto bene….70) documenti di privacy che coprono tutti i nostri differenti prodotti. Questo approccio è un po’ complicato. Perciò stiamo lanciando una nuova principale politica di privacy che copre la maggioranza dei nostri prodotti e spiega quali informazioni raccogliamo, e come le usiamo, in un modo più leggibile. Stiamo unificando più di 60 documenti in una nostra unica e principale Privacy Policy. Questi cambiamenti entreranno in vigore dal 1° marzo e stiamo iniziando a notificare ciò agli utenti anche via email e con un avviso sulla nostra homepage”.

Ma quale sarà la praticità di un simile cambiamento? Alma Whitten lo spiega così: “Il cambiamento principale è per gli utenti con account Google. La nostra nuova Privacy Policy chiarisce che, se avete effettuato l’accesso, noi possiamo combinare le informazioni che avete fornito a un servizio con informazioni fornite ad altri servizi. In breve, noi vi tratteremo come un singolo utente attraverso tutti i nostri prodotti, il che significa una più semplice, più intuitiva esperienza di Google“.

Whitten spiega che l’incrocio di queste informazioni può portare anche al miglioramento nel cercare di capire, per esempio: “cosa voi realmente intendete quando digitate Apple, Jaguar o Rosa. Siamo in grado anche di fornire annunci più pertinenti. Per esempio, è gennaio, ma forse voi non siete una persona che ama la palestra, pertanto gli annunci di fitness non sono così utili per voi. Siamo in grado di fornire i promemoria sull’essere in ritardo per un incontro in base alla posizione, al calendario e attraverso l’analisi di come è  il traffico quel giorno. O garantire che i nostri suggerimenti ortografici, anche per i nomi dei vostri amici , sono precisi perché li avete scritti prima”.

Infine, si analizzano le novità dei Termini di Servizio di Google: “Così come fatto con le nostre politiche di privacy, noi abbiamo riscritto questi termini in modo che siano più facili da leggere. Abbiamo anche ridotto il numero complessivo così che molti dei nostri prodotti sono adesso coperti dal nostro nuovo principale Google-Termini di Servizio“.