Audi pronta ad acquistare Ducati

di Roberto Rais

scritto il

La Casa auto tedesca Audi avrebbe pronta un'offerta per acquistare il costruttore moto italiano Ducati, che entrerebbe dunque nel gruppo VW.

Il quotidiano tedesco Handelsblatt ha dichiarato che le trattative per la vendita del marchio motociclistico italiano Ducati al costruttore auto Audi sarebbero sostanzialmente già concluse, e che pertanto mancherebbe solo la formalità finale per permettere al gruppo Volkswagen di poter includere un nuovo, prestigioso, brand all’interno del proprio portafoglio di marchi.

Secondo quanto anticipato dal quotidiano, che avrebbe rilanciato delle indiscrezioni provenienti dalla stessa azienda bolognese, le trattative sarebbero in una fase talmente avanzata al punto che mancherebbe esclusivamente la firma del contratto di cessione, che potrebbe tra l’altro avvenire entro pochi giorni.

Sui motivi che sanciscono l’attesa tra le negoziazioni e la stipula del contratto suddetto, sempre secondo le indiscrezioni fornite dal quotidiano tedesco, la stessa sarebbe dovuta all’esame e all’analisi dei bilanci della compagnia italiana da parte degli analisti tedeschi. Ad ogni modo, l’osservazione dei documenti contabili dovrebbe concludersi entro brevissimo tempo, e una conclusione completa delle trattative potrebbe verificarsi già entro la data del 18 aprile, da più parti indicata come la giornata del passaggio di mani della casa italiana costruttrice di moto.

Con la vendita di Ducati alla Audi, la società entrerebbe a far parte di un gruppo ai vertici mondiali, costituendo il dodicesimo brand della holding. L’operazione è valutata intorno agli 870 milioni di euro, che Audi potrebbe pagare in liquidità, a beneficio delle tasche degli attuali proprietari del brand di Borgo Panigale.

Della vicenda la stampa specializzata aveva parlato diffusamente negli ultimi mesi, preannunciando di fatto la possibile perdita dell’italianità di un colosso storico delle due ruote quale, appunto, Ducati. Se è pur vero che la titolarità della compagine ruota ora verso i lidi tedeschi, è anche vero che con la transazione l’azienda entrerà a far parte di uno dei massimi leader del comparto, con conseguente possibilità di supporto per una nuova fase strategica della vita della compagine societaria, e di questo importante brand delle moto italiane.