Volkswagen, utile trimestrale a 3,2 miliardi

di Massimiliano Santoro

scritto il

Primi tre mesi di 2012 molto positivi per la casa automobilistica tedesca VW con un fatturato delle vendite cresciuto del 26,3%.

Trimestrale da record per il gruppo automobilistico tedesco Volkswagen, che per il 2018 punta a diventare il primo costruttore mondiale. “I nostri risultati dimostrano ancora una volta che siamo sulla strada giusta”. Così Martin Winterkorn, Chairmain del Volkswagen Aktiengesellschaft’s Board of Management, ha commentato i risultati finanziari dei primi 3 mesi del 2012.

Nel comunicato diramato dall’azienda, si sottolinea che nei primi 3 mesi del 2012 il Gruppo Volkswagen ha incrementato del 26,3% il fatturato delle vendite (che è arrivato a 47,3 miliardi di euro), che l’utile operativo è aumentato del 10,2% toccando quota 3,2 miliardi e che il ritorno operativo sulle vendite è stata del 6,8%: “Il margine del Gruppo – si legge – è diminuito di anno in anno soprattutto a causa degli effetti negativi dagli oneri relativi alla ripartizione del prezzo di acquisto per MAN e Porsche Holding Salzburg”.

Le performance del Gruppo nei primi 3 mesi dell’anno sono state incoraggianti per il CFO Hans Dieter Pötsch. “Alla luce del contesto attuale difficile, possiamo essere soddisfatti per la buona prestazione del gruppo”, ha affermato Pötsch, aggiungendo che “La nostra forza e la solidità finanziaria è e rimarrà la base per la nostra continua crescita sana”.

Infine, sono stati venduti 1,2 milioni di veicoli in tutto il mondo con un incremento del 9,3% rispetto allo stesso periodo del 2011. C’è stato un incremento della domanda per i modelli Tiguan, Passat, Touareg e Sharan ma anche la Up!, la Beetle e la CC sono state fortemente popolari tra i consumatori. L’utile operativo è migliorato con un incremento del 5,3% mentre la quota di mercato globale delle auto passeggeri è passato dall’11,9 al 12,2%.