WSJ: Mario Monti ha troppe sfide da affrontare

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il Wall Street Journal si esprime sull'operato di Mario Monti mettendo in evidenza sulla rivista che "la luna di miele del premier è finita".

Il popolare quotidiano statunitense Wall Street Journal sancisce in grande evidenza, prima sull’edizione online e successivamente su quella cartacea, la fine “della luna di miele del premier Mario Monti“.

Il quotidiano newyorkese parla di un premier “per la prima volta sulla difensiva” da quando è iniziato il suo Governo, mentre l’economia italiana è praticamente moribonda. Si legge che “negli ultimi giorni, l’aura che finora ha circondato Monti sembra svanire con l’Italia che combatte la crisi, con gli investitori e i parlamentari italiani che guardano con occhio critico ai problemi irrisolti in agenda, come la riforma del lavoro, i tagli alla spesa pubblica e i piani per modernizzare il sistema di giustizia”.

Questo il pezzo d’apertura del WSJ, in prima pagina, con accanto una fotografia del presidente del Consiglio Mario Monti in una posa piuttosto curiosa con i pugni sui fianchi, scattata mentre si avvia ad incontrare il presidente della Svizzera Evaline Widmer-Schlumph a Palazzo Chigi.

Le sfide per le riforme che si profilano per l’Italia potrebbero essere “troppe per un uomo solo, anche se quell’uomo è Mister Monti”, si legge sul sito internet del Wall Street Journal. “Ora che la Spagna ha avuto il suo salvataggio, l’Italia potrebbe ritrovarsi sotto i riflettori della crisi” ancora una volta.

Si profila dunque una brutta prospettiva all’orizzonte per l’economia italiana, secondo il noto giornale di New York, che scrive come “due anni e tre salvataggi dopo, l’Europa è in recessione e il contagio si è allargato alla Spagna e probabilmente si avvicina l’Italia”. Sottolinea peraltro come ora sia cruciale per il futuro dell’area euro vedere se la Spagna potrà evitare un salvataggio completo. La maggiore minaccia, comunque, sembrano essere secondo il WSJ le elezioni in Grecia.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti