Auto: usato perde l?11,74% in un anno

di Teresa Barone

scritto il

Sensibile flessione in negativo nel mercato delle auto usate, con un calo dei passaggi pari a 282.102 nel primo semestre del 2012: i dati CarNext.

L’andamento del mercato delle auto usate relativamente al primo semestre del 2012 mostra una flessione negativa dell’11,74%, corrispondente a un calo dei passaggi di proprietà pari a 282.102. Nei primi sei mesi dell’anno in corso, infatti, sono stati stimati 2.121.377 passaggi, contro i 2.403.479 dello stesso periodo del 2011, mentre prendendo in considerazione solo i dati di giugno si è verificato un calo da 381.012 a 333.143, quindi 47.869 operazioni in meno.

Una perdita nei passaggi che segna una evidente crisi nel settore delle auto usate, e che coinvolge numerose aziende produttrici: i report, diffusi da CarNext – società del Gruppo LeasePlan Italia S.p.A. specializzata nella vendita di vetture usate provenienti dalle flotte in noleggio a lungo termine – mostrano infatti valori negativi per tutti i 15 brand presi in esame nel corso dell’indagine.

Entrando più nel dettaglio dei dati diffusi da CarNext, sono le cifre relative alle transazioni di autovetture usate di casa Alfa Romeo e Ford a mostrare una maggiore perdita, con una flessione in negativo rispettivamente pari al 21,90% e 20,09%. La crisi sembra invece colpire meno il Gruppo Fiat, con solo il 9,12% di passaggi in meno a giugno, seguito da Lancia con il 9,29%, Peugeot con il 9,95% e Toyota/Lexus con l’8,35%. Non va bene, invece, per Bmw, con un calo del 22,64%, mentre Citroen, Opel e Renault si fermano intorno al -11%.

Franco Oltolini, operations director e responsabile del remarketing CarNext, ha evidenziato quali possono essere le cause di questo calo nelle operazioni relative all’usato, citando la carenza di risorse economiche da parte dei consumatori, ma anche una inevitabile ponderatezza soprattutto quando si parla di acquisti di beni durevoli: “È inevitabile che ci sia una flessione consistente nelle transazioni. Questa è giustificata da una ridotta capacità di spesa dei consumatori, alla  quale si deve aggiungere un clima di prudenza che induce a rimandare gli acquisti di beni durevoli come l’auto. In questo contesto è fondamentale rassicurare il compratore con prodotti garantiti e affidabili. Proprio per questo CarNext offre una garanzia convenzionale sui veicoli usati fino a 3 anni“.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti