La7, Mediaset “Non interessati”

di Massimiliano Santoro

scritto il

Mediaset smentisce qualsiasi impegno relativo alla rete tv La7, del gruppo Telecom; Bernabé spiega che non si venderà a qualsiasi prezzo.

Mediaset si tira fuori dal caso Ti Media. Il gruppo di Cologno Monzese spiega la sua posizione attraverso un comunicato ufficiale dal finale marcatamente polemico e sottolineando di essere estranea all’operazione di acquisto della rete tv La7 “fin da prima la pausa estiva”.

Mediaset spiega che ha ricevuto lo scorso 15 giugno un formale invito da Mediobanca a manifestare un eventuale interesse per ottenere l’information memorandum della cessione. Questo interesse è stato concretizzato dal gruppo lombardo lo scorso 22 giugno: “Tuttavia, già a luglio l’esame dei dati in nostro possesso – spiega Mediaset – ha ribadito l’orientamento che ha sempre sconsigliato alla nostra società qualsiasi impegno relativo agli asset in vendita del gruppo Telecom. Orientamento che non si è mai modificato e che confermiamo a tutt’oggi”.

Il comunicato, come già detto, si conclude con un auspicio ed una non tanto velata polemica: “Chiarita pubblicamente la nostra estraneità all’operazione fin da prima della pausa estiva, auspichiamo che il processo di cessione prosegua con successo, e con nuove brillanti performance borsistiche, senza più utilizzare il nome della nostra società per creare visibilità e interesse intorno alla dismissione di un’attività in cerca di acquirenti che vanta risultati di bilancio da sempre negativi”.

Intanto, Telecom Italia ha comunicato che il termine per la consegna delle offerte non binding è fissato per il prossimo 24 settembre ed il presidente esecutivo di La7, Franco Bernabé, ha definito la cornice entro la quale verrà definita la cessione spiegando che si terrà conto del progetto industriale e che non si arriverà alla cessione a qualsiasi prezzo.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali