Peugeot-General Motors: intesa per 4 progetti industriali

di Teresa Barone

scritto il

Siglata l?intesa tra Psa e General Motors per l?avvio di 4 progetti comuni: previsto un gettito di 2 miliardi annui per i prossimi 5 anni.

A conferma delle indiscrezioni che annunciavano una prossima alleanza tra Peugeot-Citroen e General Motors arriva la conferma ufficiale dell’intesa tra le due aziende auto: l’accordo prevede l’avvio di 4 progetti industriali che verteranno sia sulla produzione di veicoli sia sulla creazione di una joint venture finalizzata a definire una strategia comune sugli acquisti. La sinergia, che sarà resa operativa entro la fine dell’anno, porterà ricavi fino a 2 miliardi annui entro i prossimi 5 anni.

La notizia dell’alleanza tra PSG e General Motors segue di poco la comunicazione relativa all’accordo tra l’azienda francese e il Governo Hollande mirata a sostenere la finanziaria del gruppo: si parla dell’erogazione di risorse fino a 7 miliardi di euro in tre anni per l’acquisto di bond della banca, fondi che impediranno all’azienda di mettere in atto il programma di tagli previsto inizialmente. Da parte dei vertici Peugeot, tuttavia, deve essere garantita la rinuncia a versare dividendi e stock option.

In merito all’alleanza strategica con General Motors, i progetti comuni annunciati attraverso un comunicato congiunto citano la realizzazione di un Van compatto multiuso per Opel, un Crossover Utility Vehicle compatto per il brand Peugeot, un veicolo multiuso per Opel e Citroen unitamente alla realizzazione di una small car a basse emissioni di Co2.

>> Leggi il piano del Governo francese a sostegno di Psa

Dal punto di vista della piattaforma acquisti, invece, è previsto l’avvio di una nuova organizzazione condivisa a beneficio di entrambe le case automobilistiche, previa approvazione dell’Antitrust. La nota ufficiale diffusa da entrambi i gruppi sottolinea i vantaggi dell’intesa e annuncia i possibili benefici della nuova strategia di cooperazione: ”Tramite la realizzazione dei nuovi prodotti e la nuova organizzazione negli acquisti, l’Alleanza conferma il target di 2 miliardi di dollari annui di sinergie raggiungibile entro cinque anni. Con lo sviluppo di veicoli comuni ed i prossimi passi nell’organizzazione degli acquisti oggi confermati, i due gruppi lavoreranno per finalizzare l’accordo definitivo di alleanza, oltre ad esplorare altre opportunità di cooperazione”.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!