Monti: tra Italia e Cina 6 nuovi accordi commerciali

di Teresa Barone

scritto il

Nuovi accordi strategici tra Italia e Cina: li annuncia Palazzo Chigi sottolineando come la penisola sia ancora terreno fertile per gli investimenti.

Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha incontrato a Roma il Presidente del Comitato Nazionale della Conferenza Consultiva Politica Cinese, Jia Qinglin, portando a termine 6 nuovi accordi commerciali bilaterali tra i due Paesi per l’ammontare di 1,27 miliardi di dollari.

Al termine del vertice Italia-Cina, Palazzo Chigi ha diffuso una nota che illustra il dettaglio delle nuove intese di cooperazione che vedranno il Governo nazionale impegnato a mettere in atto una collaborazione strategica con il mondo orientale, segnale importante che la penisola rappresenta ancora un’attrativa importante per gli investitori esteri, come ha sottolineato lo stesso Monti: “Questi accordi dimostrano come in molti settori dell’economia italiana si possano attrarre investitori stranieri, potenziando la crescita del Paese e espandendo gli scambi internazionali“.

=> Banca Cina investe in Europa

Più precisamente, si tratta dell’accordo di cooperazione tra Hua Wei Italy e Fastweb del valore di 557 milioni di dollari, dell’intesa strategica tra China Everbright Ltd e Ferretti Group per 480 miliardi di dollari e dell’accordo tra China General Technology e Fata spa per 153 milioni di dollari.

A questi si aggiungono anche il protocollo di intesa tra Spark Machine Tool (Gruppo) e Aquire Colgar del valore di 40 milioni, la joint venture tra Shandong Zhong Kuang Group e Htm da 30 milioni e un accordo per un incremento di capitale tra Beste S.p.A e Anhui Huama Textile Co. da 13 milioni.