Licenziamento tardivo e illegittimo

di Teresa Barone

scritto il

Deve essere considerato illegittimo il licenziamento intimato a un anno dalla contestazione disciplinare.

È in torto il datore di lavoro che licenzia un dipendente contestandone la condotta relativa a più di un anno prima. Lo ha affermato il Tribunale di Milano, con l’ordinanza datata 1 luglio 2016, sottolineando l’illegittimità del provvedimento in quanto deciso tardivamente.

=> Normativa sul licenziamento per assenze ingiustificate

Nel caso esaminato la contestazione disciplinare nei confronti del lavoratore, infatti, risaliva all’anno precedente e non può rappresentare un motivo valido per avviare una procedura di licenziamento.

=> Come superare un licenziamento

Secondo il Tribunale, infatti, il licenziamento tardivo non può avere giustificazioni valide e pertanto si pone in contrasto con quelli che sono i principi di immediatezza e tempestività sanciti dall’Articolo 7 dello Statuto dei Lavoratori, tanto da far supporre finalità ritorsive da arte del datore di lavoro.