Asilo nido aziendale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Asilo nido aziendale, ecco come funziona.

Coniugare la vita lavorativa e la vita privata è sempre molto complesso, soprattutto in assenza di aiuti concreti sia internamente che esternamente l’ufficio.

Lavoro e famiglia: si punta su asili nido e baby sitter

Oltre le classiche problematiche che potrebbero presentarsi in famiglia, si trova in cima alla lista la difficoltà di unire al meglio le esigenze familiari e quelle lavorative, per questo motivo per le famiglie l’asilo nido aziendale sarebbe un aiuto concreto ed essenziale. Ma per capire al meglio il tipo di servizio è importante analizzare nel dettaglio le regole e gli orari. Prima di tutto come dice la parola stessa, il nido aziendale è un asilo aperto all’interno di una struttura aziendale che accoglie bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi. Ovviamente la locazione dell’asilo non modifica in nessun modo la professionalità dei maestri all’interno o la tipologia di istruzione, al contrario aiuta i dipendenti a conciliare meglio le problematiche famiglia lavoro.

Donne in carriera: l’asilo nido aziendale

In poche parole i genitori lavorano più tranquilli sapendo che per qualsiasi problema legato al bambino, la soluzione sarà a due passi. Per l’azienda significa avere dipendenti più soddisfatti, sereni e produttivi. Ma per finire è essenziale specificare che l’organizzazione anche per gli orari è basata tenendo in considerazione sia le necissità individuali che aziendali, infatti gli asili nidi aziendali offrono orari di frequenza flessibili e combinazioni orarie di vario tipo, studiati specificatamente insieme all’azienda stessa.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI