Manager e stress: il medico spiega come si gestisce

di Assunta Corbo

scritto il

La vita di un manager si barcamena tra viaggi, appuntamenti e personale da gestire, con conseguente ansia e stress: il medico spiega come combatterli.

Oltre cinque milioni di italiani soffrono di ansia e stress. Tra questi molti sono manager “rapiti” dal proprio lavoro e dai numerosi impegni. Come riuscire a gestire il proprio tempo senza cadere nella trappola dello stress e dell’ansia? Lo spiega direttamente un medico pischiatra, il professor Giampaolo Perna, direttore scientifico di Villa San Benedetto Menni di Albese con Cassano (Co), e fra i massimi esperti internazionali nel campo.

 => Scopri come combattere lo stress

Gestire una grande azienda. Quali le parole chiave per il successo?
Flessibilità, pazienza  e determinazione. La caratteristica base di una grande azienda è la complessità sia interna che esterna e questa complessità, innescata dalla velocità del mondo moderno, costringe a vivere la quotidianità come un nuovo inizio in cui è difficile consolidare i progetti e troppo spesso si è costretti a ripartire prima ancora di essersi stabilizzati. Ecco che la flessibilità e la capacità di adattarsi con continuità diventano elementi chiave che permettono di vincere la modernità. Pazienza proprio in relazione alla complessità del sistema azienda si rende necessaria per vedere gli effetti dei cambiamenti che si innescano e infine determinazione, cioè la capacità di prendere una direzione, scegliere una strada con forza anche quando non si hanno tutti gli elementi che servono per prendere decisioni sicure.

 => Leggi come gestire lo stress

Le difficoltà nella gestione dei propri dipendenti: in che modo ottenere il meglio da loro?
Nell’era moderna è fondamentale sostenere i dipendenti nelle loro sfide, tollerare eventuali errori e privilegiare lo spirito esplorativo e il problem solving. Il dipendente dovrebbe diventare virtualmente socio dell’azienda e assumersi la responsabilità di prendersi cura della stessa, dallo spegnere le luci degli uffici quando esce, al lavorare a casa spontaneamente in caso di percepita necessità. Tutto ciò necessità dalla direzione il sostegno all’esplorazione e alla formazione, la tolleranza e il riconoscimento degli sforzi e non semplicemente dei risultati. Considerarli e trattarli come soci è l’arma vincente.

=> Scopri quanti dipendenti sono soddisfatti del proprio manager

La gestione dello stress manageriale in un momento di difficoltà economica come questo: è possibile? Come?
La gestione dello stress in momenti di crisi è possibile soltanto se passiamo dalla politica dell’anticipazione alla politica del rispondere. La velocità del mondo moderno, la rapidità con cui avvengono i cambiamenti, l’imprevedibilità dei fattori di crisi e delle opportunità non ci permette più di basarci unicamente su una attenta pianificazione. Prepararsi in generale in maniera costante a 360° ci prepara a rispondere con efficacia, cioè a tirare fuori le nostre risorse personali, esperienziali e conoscitive per far fronte ai cambiamenti.  Prepararsi con cura oggi per affrontare le situazioni di crisi porta a frequenti delusioni in quanto la realtà cambia troppo rapidamente e noi ci troviamo ad giocare su un tavolo dove i mazzi di carte cambiano troppo rapidamente. La fiducia nelle proprie risorse ed esperienze e una preparazione costante di base ci permette di rispondere alla crisi con efficacia e ridurre lo stress.

=> Leggi come combattere la crisi dietro i fornelli

Tra le mani tanti soldi: questo genera stress. Come combatterlo?
Ricordandosi sempre che i soldi sono un mezzo e non un fine e che la qualità di vita è determinata soltanto parzialmente dai soldi. Tempo e libertà sono sicuramente condizioni che influiscono maggiormente sulla qualità di vita dei soldi.

Qualche consiglio utile: prima di entrare in ufficio al mattino e una volta fuori la sera.
Circa 15 minuti di meditazione possono aiutare a ridurre lo stress e le emozioni troppo forti prima di iniziare la giornata e possono aiutare a creare quello spazio mentale necessario uscire dall’ambiente lavorativo ed entrare in quello personale. Meditare aiuta a diventare consapevoli e non portarsi il lavoro a casa. Come fare: potete sedervi comodamente, chiudere gli occhi, concentrarvi sull’aria che entra e esce dalle narici lasciando scorrere i pensieri nella vostra mente senza afferrarli fino a quando avete la mente libera; in alternativa, anche occuparvi delle vostre piantine in giardino può aiutare a pulire la mente dalle scorie della giornata.

=> Scopri come si rilassano i Manager in Oriente