Lavoro: come sopravvivere senza lo smartphone

di Floriana Giambarresi

scritto il

Al lavoro oggi lo smartphone è indispensabile per tutti i manager, ma come fare quando per qualche motivo non se ne ha uno?

Al lavoro oggi lo smartphone è indispensabile per tutti i manager, ma come fare quando abbiamo dimenticato il telefono a casa, o la batteria è scarica o quando per un qualunque motivo il dispositivo è inutilizzabile?

=> Scopri quanto si è smartphone dipendenti al lavoro

Si chiama nomophobia ed è la paura di essere senza telefono: è un problema reale che, secondo uno studio, colpisce ben il 53% delle persone, le quali avvertono un senso d’ansia quando non possono usare il loro device. Hanno dichiarato che si tratta di un’esperienza stressante come l’andare dal dentista o come il giorno delle loro nozze.

Cosa causa quest’ossessione? Gli smartphone riescono a dare oggi una grande dipendenza per via delle loro funzionalità online, oggi in grado di attrarre milioni di persone. Internet dà dipendenza come la nicotina, secondo lo studio.

Curioso notare la reazione dei partecipanti alla ricerca all’ipotesi di non poter usare lo smartphone per una settimana. Il 61% ha detto che non ce l’avrebbe fatta, il 44% ha detto che avrebbe guadagnato circa 100 dollari in più, e il 19% più di 500 dollari extra. In quanto all’ansia procurata dalla mancanza del telefono, il 66% ne avverte una minima quantità, il 25% moderata e l’11% alta, mentre per quanto riguarda il senso di frustrazione, le percentuali sono differenti: 66% bassa, 31% media e 16% alta.

=> Leggi i vantaggi della dipendenza da smartphone