Colloquio: domande originali da porre ai candidati

di Redazione PMI.it

scritto il

Tre quesiti insoliti che possono rivelare virtù e punti deboli dei candidati durante un colloqui di lavoro.

Allontanarsi dalle consuete domande che caratterizzano un qualsiasi colloquio di lavoro, optando per alcuni quesiti insoliti ma efficaci, aiuta a valutare meglio i candidati e a selezionare le risorse giuste.

=> Le 5 mosse vincenti per valutare un candidato

Sono domande “rivelatorie” che consentono di osservare gli aspiranti nuovi assunti da punti di vista differenti, monitorandone le reazioni e la capacità di gestire la tensione.

1. “Mi racconti un episodio in cui è stato trattato ingiustamente sul lavoro”: diffidare dai candidati che rispondono a questa domanda figurando meramente come vittime. È da apprezzare, invece, chi descrive l’accaduto illustrando anche gli insegnamenti tratti e le proprie responsabilità.

2. “Qual è la cosa più avventurosa o rischiosa che ha fatto?”: è un’ottima strategia per identificare i candidati più “attivi” che aspirano a ottenere il massimo in tutti gli ambiti. 

=> La strategia del silenzio nel colloquio di lavoro

3. “Quali sono le prime tre cose da fare al lavoro al mattino?”: è molto utile verificare la capacità organizzativa del candidato, che dovrebbe rispondere alla domanda accennando all’importanza di redigere una lista di priorità e altri strumenti indispensabili per ottimizzare il tempo.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari