Gratifiche gradite ai dipendenti

di Teresa Barone

scritto il

Quali apprezzamenti e riconoscimenti da parte del datore di lavoro sono maggiormente graditi dai lavoratori.

Apprezzare i dipendenti per il lavoro svolto e l’impegno dedicato non è un’attività da trascurare, pena l’aumento del rischio di perdere le risorse migliori presenti in azienda.

=> Le tecniche per valorizzare i dipendenti

Secondo una recente indagine promossa dalla Robert Half e OfficeTeam, infatti, il 66% dei lavoratori interpellati ha ammesso di aver più volte pensato seriamente di cercare un altro impiego in assenza di gratifiche da parte del datore di lavoro.

Ma quali sono gli apprezzamenti e i riconoscimenti più graditi da parte dei dipendenti? Potrà stupire ma un bonus economico non è al primo posto, posizione occupata da un semplice biglietto di ringraziamento firmato dal capo. Se in molti gradirebbero la concessione di una nuova auto aziendale, sono tanti anche coloro che sarebbero lieti di essere nominati “dipendente dell’anno” o di poter leggere un comunicato di elogio pubblico diretto a tutto il team.

E ancora, una donazione benefica a proprio nome o un giorno in più di riposto rappresentano apprezzamenti sempre graditi.

=> Come motivare i giovani dipendenti

Secondo gli autori dell’indagine:

«A tutti i professionisti piace essere valorizzati per il loro contributo, e non solo una o due volte l’anno. Le ricompense monetarie sono sempre apprezzate, tuttavia le aziende non hanno bisogno di spendere eccessivamente per mostrare la loro stima verso i lavoratori.»

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari