Sicurezza aziendale: boom di esperti anti-hacker

di Redazione PMI.it

scritto il

Aumentano in tutta Italia le aziende attive nel campo della sicurezza informatica: professionisti anti-hacker presenti soprattutto in Lazio e Lombardia.

Tra la fine del 2017 e i primi tre mesi del 2019 sono aumentate del 300% le imprese italiane che offrono servizi nel settore della sicurezza informatica o cybersecurity, passando da poco meno di 700 a oltre 2.800 unità.

Sono dati resi noti da Unioncamere-InfoCamere attraverso l’elaborazione dei dati del Registro delle imprese delle Camere di Commercio.

=> Sicurezza IT a rischio: aziende sotto scacco

Si tratta non solo di nuove aziende ma anche di realtà esistenti che hanno direzionato l’attività aziendale verso il settore della sicurezza IT, tanto che gli addetti sono passati da 5.600 a 23.300 unità.

Dal punto di vista territoriale, gli esperti in sicurezza informatica sono attivi soprattutto in Lazio, che vanta il primato nazionale con 634 imprese. A seguire la Lombardia con 492 imprese, Campania, Sicilia e Puglia rispettivamente con 281, 212 e 196 attività.

Dal punto di vista della crescita occupazionale, le imprese che hanno creato più opportunità di lavoro sono attive in Lombardia, Lazio e Trentino-Alto Adige, mentre monitorando le performance finanziarie e i bilanci presentati negli ultimi tre anni, emerge come nel 2017 il valore della produzione sia stato di quasi 2 miliardi di euro, in crescita del 10,6% rispetto a del 2015.