Carriera da manager? Gli italiani preferiscono fare gli impiegati

di Noemi Ricci

scritto il

Contrariamente a quanto avveniva qualche anno fa, oggi fare l'impiegato è il lavoro dei sogni. Dopo la crisi i giovani italiani cercano stabilità.

Alla domanda «qual è il lavoro dei tuoi sogni?» si sarebbe portati a credere che le persone rispondano con ruoli di alto livello, dirigenti o manager, invece gli italiani sembrano preferire la sicurezza che un lavoro come quello dell’impiegato può garantire loro. È quanto emerge da una recente indagine condotta da Adecco e intitolata “Il lavoro che vorrei” [Leggi l’intera classifica…].

Il campione era costituito da 6.455 intervistati, dei quali la metà sotto i 35 anni di età. Giovani che, influenzati dall’incertezza che la crisi economica ha portato con sé, mettono al primo posto nella propria scala delle priorità la stabilità economica e lavorativa. 

Dopo il lavoro impiegatizio (14,5%), tra le ambizioni degli italiani c’è il marketing (9,95%), ma anche mettersi in proprio diventando imprenditore (8,69%). Una situazione completamente ribaltata rispetto al 2004, quando il princiale sogno professionale era quello di mettersi in proprio (13%), mentre quello di fare l’impiegato si trovava in fondo alla classifica.

E gli italiani sono determinati e pronti a darsi da fare per raggiungere  i propri obiettivi, in primis investendo in formazione e dando disponibilità a trasferirsi all’estero (30% in entrambi i casi). Si dichiara disposto a rinunciare al proprio tempo libero il 19% e “pronto a tutto” il 12% degli intervistati.

«È necessario evidenziare  che i dati emersi dal sondaggio sono ricorrenti in tutte le regioni d’Italia, senza significative differenze tra Nord e Sud della penisola», si legge in una nota. «I sogni si sono fatti più concreti» spiega Federico Vione, Amministratore Delegato di Adecco Italia «tuttavia, è importante sottolineare che le aziende continuano a ricercare collaboratori che non rinuncino ai propri sogni e continuino a coltivare le proprie ambizioni professionali, investendo anche nella propria formazione».

Un’altra nota interessante è che quello di scalare la notorietà nel mondo dello spettacolo non sembra essere tra i punti di arrivo più desiderati dagli italiani. Diventare modella è un sogno solo per lo 0,7% delle intervistate. Fare il musicista/cantante più in generale lavorare in Tv rientra negli obiettivi del 2,18% del campione. In fondo alla classifica dei ruoli più ambiti ci sono anche professioni che da sempre godono di una grande considerazione sociale (avvocato, notaio, carriera nell’Esercito e nelle Forze dell’Ordine).