Google, l’azienda migliore in cui lavorare

di Floriana Giambarresi

scritto il

Per il quarto anno consecutivo, Google viene eletta da Fortune come la migliore azienda per i dipendenti, quella che riserva un trattamento migliore.

La migliore azienda al mondo in cui lavorare è Google. Per il quarto anno consecutivo, la società guidata da Sergey Brin e Larry Page ottiene il prestigioso riconoscimento targato Fortune, che non tiene conto delle società capaci di generare maggiori ricavi ma, piuttosto, di quelle che riservano il migliore trattamento ai dipendenti. E a Mountain View hanno fatto meglio dei competitor anche per quanto riguarda l’anno da poco conclusosi.

=> SCOPRI qual è la società più ammirata secondo Fortune

Google si è sempre distinta per l’occhio di riguardo che ha per il proprio personale, che lavora in strutture adeguate non solo a consentire una ottima concentrazione sul lavoro ma anche momenti di svago quando ve n’è bisogno (ad esempio ha appena costruito un centro fitness per gli impiegati da quasi 30 mila metri quadrati). Ma i benefici per chi lavora in Google non finiscono qui: vi sono tutele per i partner, lunghi periodi di ferie retribuite e molto altro ancora.

Tali motivi insieme hanno permesso all’azienda di Mountain View di appropriarsi, anche per quest’anno, il titolo di migliore azienda per i dipendenti. Spiega infatti Andy Serwer di Fortune che “Ovviamente un buono stipendio e altri benefici economici sono alla base di questa ricetta vincente, ma non vanno dimenticati altri vantaggi come periodi di vacanza bonus, tutele per coniugi o partner e di tipo medico“.

Al secondo posto della classifica di Fortune c’è invece SAS, al terzo CHG Healthcare Services, e a seguire Boston Consulting Group, Wegmans Food Market, NetApp, Hilcorp Energy, Edward Jones, Ultimate Software e infine Camdem Property Trust. Tra i giganti del Web c’è solo Microsoft che si è piazzata alla 75esima posizione, mentre sono assenti nella top 100 Facebook e Yahoo!.

=> SCOPRI i 40 paperoni under 40 secondo Fortune