Ricerca di un lavoro: la lettera di presentazione

di Floriana Giambarresi

scritto il

Quanto è importante una buona lettera di presentazione del candidato che è alla ricerca di un nuovo lavoro? Fondamentale, secondo gli esperti.

Un responsabile delle assunzioni difficilmente prende sul serio un curriculum vitae del candidato se manca la lettera di presentazione. Si tratta infatti di un qualcosa di fondamentale importanza che è bene non trascurare.

=> Scopri tutto sulla selezione del personale

Certo, il curriculum deve essere stilato in maniera perfetta: preciso, controllato, senza errori e presentato con brevi dichiarazioni – magari sotto elenco puntato – che sottolineano le competenze e le altre qualità del candidato. Ma se non si allega una lettera di motivazione, è improbabile che si abbia l’opportunità di esser chiamati per un colloquio.

L’aspirante manager dunque curare molto tale aspetto e deve sfruttare l’occasione per tentare di attirare l’interesse del responsabile delle assunzioni, sintetizzando tutte le competenze e le esperienze fatte in un massimo di due pagine. Non è un posto per aforismi e banalità, dunque bisogna lasciar stare tutte quelle frasi di circostanza e puntare dritto allo sfoggio delle proprie capacità.

Come sottolineato da CBS News, senza una cover letter – o con una lettera disorganizzata – non sarà possibile far arrivare il proprio curriculum a tutti, minacciando così eventuali opportunità di esser ingaggiati per una nuova posizione professionale.

=> Scopri i consigli per il manager sui colloqui di lavoro