2014: maggiore ottimismo per le assunzioni e non solo

di Floriana Giambarresi

scritto il

Un sondaggio sui top manager e i dirigenti svela che nel 2014 vi è un maggiore ottimismo per l'occupazione: ecco i dati tratti dal report.

Un sondaggio condotto da SHRM sui top manager, dirigenti e professionisti delle risorse mane anticipa che vi è ottimismo per il 2014 circa l’occupazione. La loro attenzione sarà più focalizzata sulla fidelizzazione dei dipendenti e nel reclutamento di nuove forze lavoro, così da ridurre la pressione sul personale e/o aumentare la produttività.

I risultati indicano che il 79% dei top executive e il 77% dei senior manager concordano sul fatto che la gestione saggia dl capitale umano è molto importante per il successo di un’azienda nel suo complesso. I datori di lavoro spenderanno nel prossimo anno più tempo per aumentare la soddisfazione dei dipendenti, rispondendo più apertamente alle richieste di orari di lavoro flessibili.

I professionisti delle risorse umane hanno dunque una maggiore comprensione del ruolo cruciale che i contributi dei singoli membri del team possono offrire per aiutare le aziende a raggiungere i propri obiettivi di business.

Meisinger ha sottolineato inoltre che il 63% dei top executive e il 66% dei senior manager credono che sia molto importante allineare i dipendenti con gli obiettivi imposti dall’azienda, e non solo dar loro un lavoro da svolgere.

=> Leggi tutto sulla ripresa economica