E-Reputation Manager gli aspetti tecnici

di Francesca Vinciarelli

scritto il

E-Reputation Manager: chi è, cosa fa e come si diventa.

Il ruolo dell’E-Reputation Manager è quello di conoscere le dinamiche sociologiche e antropologiche al fine di analizzare la situazione, inoltre deve conoscere le dinamiche relazionali e comunicative in modo da intervenire per gestire la conversazione sul web. Precisamente è la figura che si occupa di monitorare le discussioni del web, analizzando tutte le parole chiavi utilizzate online per individuare i trend, gli influencer, le conversazioni critiche sul prodotto o sul brand, passando poi per interpretare tutti i dati per offrire spunti strategici all’azienda.

E-reputation manager e le nuove professioni del Web

Ma come si diventa E-Reputation Manager?

Non esiste un percorso formativo specifico, i professionisti possono arrivare da studi in comunicazione o marketing, sociologia, antropologia, filosofia. Le competenze che possono fare la differenza in questa professione sono, l’utilizzo di software di network analysis e data visualization, nozioni di statistica, conoscenze sulle Application Program Interface e dei principali social network, oltre a una capacità di analisi degli usi linguistici e semantici del web. Quando poi si intraprende questo lavoro ci si trovara ad operarlo sopratutto all’interno di un’agenzia specializzata nell’analisi delle conversazioni online.