Diventerò dirigente

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Molto spesso i quadri hanno i requisiti per essere nominati dirigenti, ma spesso questo passaggio non accade, ecco perché.

Diventare dirigente un sogno che rimane tale per molti, sopratutto quando si riesce a diventare quadri in breve tempo. Perché però il passaggio a dirigente è così lungo e difficile?

=> Quanti sono i quadri aziendali in Italia? 

Il quadro aziendale è colui che ha responsabilità molto ampie spesso paragonabili a quelle di un dirigente. In poche parole molto spesso capita che i quadri aziendali abbiano tutte le caratteristiche e le condizioni per poter chiedere la qualifica di dirigente, ma nella maggior parte dei casi i quadri non vengono nominati come dirigenti.

Questo non accade per lo stipendio, dato che la differenza è poco più elevate in confronto a quello di un quadro. Neanche per il lavoro perché come detto precedentemente il lavoro e le responsabilità sono simili o uguali. Ma il motivo è l’unione di queste due cose.

=> Il ruolo del quadro in azienda: l’evoluzione 

Spesso quella delle aziende di nominare un quadro in luogo di un dirigente è una scelta di comodo, perché in questo modo possono affidare loro delle responsabilità senza avere l’onere di doverli pagare per il ruolo di dirigente né di lasciare loro ampia libertà decisionale.

C’è poi da considerare il contesto nazionale: in Italia, infatti, le aziende sono nella maggior parte dei casi di piccole e medie dimensioni nelle quali il dirigente coincide con il titolare. In queste situazioni c’è una certa reticenza a nominare dei dirigenti, mentre si preferisce nominare dei “quasi-manager”, come i quadri.