Curriculum e bugie

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il curriculum vitae è difficile da scrivere e molto spesso è facile pensare di mentire, ecco perché evitare le bugie.

Il curriculum vitae è fondamentale per cominciare a cercare lavoro, molto spesso capita di non sapere in che modo e cosa inserire nel proprio curriculum vitae. Questi dubbi possono nascere anche quando si hanno poche esperienze lavorative da inserire. 

=> Le bugie nei curriculum www.manageronline.it/articoli/vedi/12480/le-bugie-nei-curriculum/

Mettere in luce le proprie caratteristiche ed esperienze non è sempre facile, per questo molto spesso si pensa che mentire è l’unica via possibile per rendere interessante il proprio curriculum vitae. Decidere di mentire nel proprio curriculum vitae è però sempre la scelta giusta.

In Italia mentire nel cv è un abitudine molto frequente, inoltre tra le bugie più frequenti si trova la conoscenza della lingua e le esperienze lavorative. 

Ma mentire sopratutto sulle conoscenze sarebbe da evitare, in primis per se stessi, anche perché essere assunti in un ambito lavorativo dove non si ha un minimo di esperienza è di certo molto difficile. Inoltre il datore di lavoro può controllare la veridicità delle esperienze e competenze inserite nel curriculum, nel caso in cui le informazioni scritte nel cv sono false, il datore di lavoro può licenziare il lavoratore bugiardo. Infine nei casi peggiori, il datore di lavoro, può richiedere un risarcimento. 

=> Curriculum: come si scrive 

Per questo bisogna saper scrivere un curriculum mettendo il risalto le vere conoscenze ed esperienze lavorative, senza dover per forza mentire.