Lavorare troppo, rischio depressione

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Lavorare troppo non è un comportamento solo da ammirare, al contrario bisogna stare attenti alla salute e non esagerare, ecco perché.

Lavorare è essenziale al fine di percepire una retribuzione necessaria per vivere, spesso però capita, anche senza saperlo, di mettere a rischio la propria salute. Le problematiche che possono presentarsi riguardanti le tempistiche lavorative sono soprattutto due, gli orari di lavoro lunghi e l’incapacità di mettere da parte gli impegni lavorativi anche quando si arriva a casa. 

=> Il troppo lavoro 

Lavorare tanto potrebbe essere un comportamento solo da ammirare, ma quando si esagera si rischia di fare male a se stessi. È importante condividere il proprio tempo fuori dal lavoro con la propria famiglia lasciando da parte e-mail, chiamate e messaggi di lavoro. 

Il fisico e anche la mente hanno bisogno di riposarsi e staccare la spina dal lavoro, se tutto ciò non avviene si rischia di iniziare un percorso di depressione, stress e stanchezza. Purtroppo però tutto ciò non si ferma solo alla depressione, il rischio è anche quello di entrare in problematiche fisiche molto più gravi, che vanno quindi a rovinare anche il futuro e la carriera. 

=> Lavoro e salute

È fondamentale rendersi conto che turni troppo lunghi e straordinari troppo frequenti non rendono solo stanchi, con il tempo possono portare disturbi molto gravi. Per quanto il lavoro è fondamentale salvaguardare la propria salute è un diritto ancora più essenziale. 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari