Ciao successo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Successo e fallimento, ecco perchè sono così vicini.

Il successo è un’ambizione di molti lavoratori, si cerca di conseguenza in qualsiasi modo di ottenerlo.

=> Rapporto capo-dipendente: come dovrebbe essere? 


Può accadere però anche a coloro che raggiungono il successo, di commettere errori che azzerano tutti i risultati ottenuti. Questo può accadere anche ad un capo, sopratutto in quei casi in cui si inizia il proprio percorso essendo una persona e poi trasformandosi in un’altra, più semplicemente approcciarsi ai dipendenti in un modo amichevole, comprensivo e poi trasformarsi in un capo tiranno e dittatore.

Il lavoro deve essere basato sull’unione, qualsiasi figura professionale si ricopra, per questo motivo il datore di lavoro non deve usare delle tecniche per piacere ai propri dipendenti, ma deve basare i rapporti semplicemente sulla sincerità e sulla chiarezza.

=> Come cambia il rapporto datore-dipendente 

Cambiare in peggio significa allontanarsi dal successo e avvicinarsi al fallimento. Più precisamente si parla di una presenza che con il tempo diminuisce, cioè la disponibilità a dialogare, a comunicare e ad aiutare un dipendente che poi con il passare dei giorni scompare. Inoltre mostrare una presunzione verso il proprio lavoro, sminuendo allo stesso tempo quello dei dipendenti. I lavoratori hanno bisogno di comprensione, motivazione e chiarezza, dall’inizio alla fine.

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti