La motivazione per cercare lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Alla ricerca di un posto di lavoro, ecco come riuscire a trovare il proprio percorso.

Cercare lavoro può rivelarsi complicato, spesso ci si imbatte in annunci che contemplano capacità, conoscenze ed esperienze lontane dalle proprie. Per questo trovare un lavoro rischia di diventare un percorso più lungo del previsto, questo tipo di situazione oltre a portare danni economici o comunque portati da una mancata retribuzione, tende molto spesso a creare problemi emotivi e personali.

Quando un lavoro non si trova si tende, sopratutto dopo tanto tempo, a dare la colpa anche a se stessi, perché spesso le scuse di una selezionatore troppo pignolo o di un lavoro poco adatto, cessa di essere unica giustificazione per un colloquio andato male, ne rimane quindi soltanto una propria colpa. Questo in parte è vero ma non è necessariamente la verità assoluta, può essere un processo comune e purtroppo naturale, cercare un lavoro e non trovarlo nei tempi sperati, questo non accomuna obbligatoriamente una propria incapacità. Ma il problema è comunque rimane, il fatto sta nel sentirsi poco utili e capaci davanti dei no continui, non è facile ripartire quando non ce ne sono le possibile, inoltre tale situazione tende a rallentare ed abbattere la motivazione, l’entusiasmo e la voglio di mettersi in gioco.

 => Internet per cercare lavoro

Ma per non perdere nessuna occasione oggi è molto importante non dare nulla per scontato o per inutile, il web ad esempio è diventato un potente strumento per trovare un impiego, sia nei siti appositi, come quelli gestiti e creati appositamente per scopo professionale come LinkedIn, ma sia nei siti nati per scopi differenti, come facebook. Spesso giocare d’anticipo potrebbe essere la tecnica giusta, ad esempio creare un descrizione apposita che faccia capire eventuali capacità, conoscenze ed esperienze, inoltre per quanto riguarda i siti specifici, potrebbe essere una buona idea aggiungere anche un video di presentazione. Per quanto riguarda invece siti meno inerenti, come possono essere i social network come facebook, si consiglia di evitare pubblicazioni di foto, video o post, contenenti elementi che possono condizionare e compromettere la scelta di un datore di lavoro.