2017 alla ricerca di professioni

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le professioni più ricercare nel 2017, ecco quali sono.

Il lavoro vive un’epoca di continui cambiamenti, dovuti all’innovazione costante, ci si domanda ogni giorno cosa accadrà in futuro, i nuovi lavoro o i nuovi uffici. 

Nel futuro l’ufficio touch

Nel 2017 ci troveremo davanti figure professionali sempre più specializzate e professionali, in ambiti che riguardano sopratutto la crescente digitalizzazione delle attività aziendali e l’innovazione tecnologica. Le professioni più ricercare nel 2017 saranno molteplici, al primo posto si trovano gli analisti nello specifico si parla di una professione in grado di gestire dati, analizzarli e fare previsioni, inoltre gli Analisti hanno la capacità di orientarsi tra milioni di informazioni contenute all’interno dei sistemi aziendali e di individuare il dato utile a risolvere qualsiasi tipo di problematica. Per quanto riguarda la retribuzione si parla di un range dai 50.000 ai 75.000 euro. Successivamente si trova la figura professionale chiamata Security Manager, colui che deve essere in grado di elaborare e di adoperare tecniche di analisi dei rischi, in modo da prevedere le situazioni di pericolo e da ridurne gli eventuali danni. Per quanto riguarda la retribuzione si parla di un range dai 40.000 ai 60.000 euro.

Nel futuro, basta scrivania

Richiestissimo anche il Supply Chain Manager con un range di retribuzione dai 75.000 ai 100.000 euro, il suo compito oltre ad ottimizzare i beni e le informazioni ha come obiettivo una gestione integrata dei processi logistici, come l’approvvigionamento, la movimentazione e lo stoccaggio dei beni, ma anche la pianificazione della produzione, la gestione degli ordini, il controllo degli stock e il servizio ai clienti. Successivamente il responsabile del controllo di gestione, si occupa di gestire i processi di contabilità analitica con la predisposizione di budget e forecast, unitamente ad attività di reporting di gestione. Si parla di una retribuzione tra i tra i 40 e i 60.000 euro. Infine nell’area sales si trovano diversi profili, l’area sales manager e il field manager. Il primo ruolo tratta si responsabilità dei risultati economici dell’area assegnata in termini di fatturato, margini e budget. Con una retribuzione che oscilla tra i 45.000 e i 70.000. Il secondo ruolo sviluppa le vendite sull’area assegnata, seguendo in prima persona le attività di gestione del cliente, sviluppo di potenziali clienti e di  upselling. Il range varia, a seconda della seniority dai 8.000 a 40.000.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali