Assumere un social media manager

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La ricerca del social media manager, ecco le domande da porre.

Quando si ricerca una figura professionale specifica è sempre complesso scegliere tra i tanti candidati, ad esempio come nel caso del social media manger.

Social media manager organizzati

I candidati sono molti ed anche le esigenze delle aziende, per questo è importante sapere cosa chiedere e come valutare il candidato per scegliere il migliore. In questo ambito si deve analizzare per prima cosa l’esperienza, questo perché i lavori passati e ciò che ha creato negli anni è una dimostrazione reale delle sue capacità. Ovviamente non è tutto ma è una parte importante da valutare prima di ogni cosa. Questo processo non deve avvenire solo attraverso il curriculum ma anche tramite la richiesta di racconto di come si è arrivati a determinate soluzioni o come sono state gestite situazioni di crisi. Solo dopo si può cominciare a capire la metodologia di lavoro, le abitudini e le capacità nel creare e anche risolvere.

Un Socia Media Manager per BTicino

Le abitudini e la metodologia di lavoro è sicuramente la parte più importante, questo perché si parla nell’effettivo di come il lavoro verrà svolto, per capire al meglio il candidato che si ha di fronte in fase di colloquio si deve chiedere ad esempio come è stato gestito il processo creativo per gli altri brand o aziende per cui il candidato ha lavorato. La tecnica principale per capire al meglio le capacità e la completezza del professionista è comunque quella di utilizzare domande sul lavoro passato, la modalità sulla gestione e sulla creazione dei contenuti. Domandare anche nel dettaglio e far spiegare il candidato è la via più diretta e facile per capire la qualità, al contrario le domande generiche rischiano di ricevere risposte molto neutre e poco utili.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari