Allergia in lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Gestire le allergie sul luogo di lavoro, ecco come.

Sul lavoro non si lotta solo con il datore di lavoro e i colleghi ma anche, e soprattutto in questo periodo, con le allergie.

Germi e virus in ufficio

Può essere complesso e fastidio ritrovarsi a combattere giornalmente con i sintomi delle allergie, sia per il fastidio in sè e sia perché si perde la concentrazione e si possono disturbare i colleghi. Si può provare a combattere le allergie e tutte le sue conseguenze tramite diversi fasi, anche se ancor prima di preouccuparsi del lavoro è importante capire i sintomi e la diagnosi anche fuori dall’ufficio. La prima fasa riguarda proprio capire la diagnosi e così conoscere cosa innesca i sintomi, questo serve per trovare il miglior trattamento e cura. Dopo aver trovato la soluzione al proprio problema si deve agire di conseguenza, nonché ripulire e disporre il proprio ufficio elimando le fonti che possono creare allergia, il tutto ovviamente varia dal tipo di allergia e lavoro. Tra gli esempi eliminare stoffe e cuscini che possono attrarre gli acari della polvere o predisporre un filtro portatile per polline o peli di animali domestici che può essere sospeso in aria. Dopo aver gestito al meglio il proprio spazio è importante scegliere le medicine giuste, anche in questo caso la soluzione va trovata insieme al proprio medico curante, comunque tra le soluzione che portano sollievi sono presenti gli antistaminici che sono disponibili in pillole o liquidi. Le allergie vanno a compromettere il proprio organismo che risponde in modo anomalo a contatto con sostanze estranee, i cosiddetti allergeni, normalmente innocui. Una situazione che può essere migliorata ma bisogna prendere le giuste precauzioni e soprattutto si deve parlare con il proprio medico prima di prendere scelte in autonomia, sia per il lavoro e sia per la propria vita privata.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari