Come sviluppare nuovi prodotti per imprese competitive

di Fabrizio Scatena

scritto il

In un mercato fortemente concorrenziale, saper sviluppare nuovi prodotti, rappresenta una leva fondamentale per acquisire nuovi clienti e fidelizzarli

Ogni impresa dovrebbe considerare sempre le opportunità di sviluppare nuovi prodotti e servizi, per servire i consumatori di oggi, più istruiti ed attenti alla qualità dei prodotti.

Lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi è un’attività complessa, che richiede un ingente investimento di risorse (umane, finanziarie ed intellettuali) per raggiungere livelli qualitativi ottimali. Il processo di estensione dell’offerta commerciale, può avvenire tramite acquisizioni o attività di ricerca e sviluppo.

Il processo di acquisizione, può essere realizzato in tre modi:

1. Rilevare altre imprese;

2. Acquistare i brevetti da un’altra impresa;

3. Acquistare una licenza o un franchising.

Il processo di sviluppo, può invece assumere due diverse forme:

  1. L’impresa crea autonomamente nuovi prodotti e servizi nei propri laboratori;
  2. Assume presso di sé ricercatori free-lance o società specializzate in determinati prodotti e servizi.

Una volta stabilito il metodo più adatto alle esigenze commerciali dell’impresa, è altrettanto importante focalizzarsi sulle sei categorie di prodotti che possono essere sviluppati:

  1. Prodotti fortemente innovativi: in grado di creare nuovi mercati o consumatori “innovators”;
  2. Nuove linee di prodotto: questi prodotti permettono ad un’impresa di penetrare in un settore di mercato inesplorato;
  3. Ampliamento delle linee di prodotto esistenti: sono linee che affiancano e migliorano quelle già esistenti;
  4. Miglioramenti e revisioni dei prodotti esistenti: si tratta di perfezionare ciò che già si offre al proprio mercato di riferimento;
  5. Introduzione dei prodotti esistenti: verso nuovi mercati e segmenti di mercato;
  6. Prodotti studiati per ridurre i costi: sono quelli che mantengono le stesse prestazioni, ma con costi inferiori per le imprese.

Non esiste una “formula esatta” per sviluppare nuovi prodotti, ma il progetto di sviluppo dovrebbe essere studiato di volta in volta, in rapporto alle risorse interne all’azienda, e all’ambiente di mercato in cui essa opera.

Si pensi ad esempio al caso degli e-book; prodotti fortemente innovativi, ma che non sono altro che la riproposizione dei libri stampati ai lettori vecchi e nuovi, che possono sperimentare un nuova forma di lettura ed intrattenimento.

I Video di PMI