Viaggi d’affari: come mantenere alta la produttività

di Floriana Giambarresi

scritto il

Nei viaggi d'affari è più difficile rimanere produttivi: ecco di seguito degli utili consigli rivolti ai manager.

Potreste pensare che l’unico prerequisito per un viaggio d’affari di successo è quello di portare con sé il proprio fidato notebook, ma non è vero. Potreste non riuscire a mantenere alta la produttività lo stesso, perché si può perdere rapidamente la comodità del proprio ufficio quando si è a migliaia di chilometri di distanza. Ecco cosa fare.

=> Scopri come fare previsioni sui viaggi d’affari

Stabilite le vostre esigenze di comunicazione. Prima del viaggio, dovrete pensare a come connettervi a Internet, alle tariffe di roaming, all’utilizzo dei dispositivi. Una chiamata alla vostra compagnia telefonica prima di partire può prevenire poi sorprese sgradite, oppure una volta sul luogo potreste acquistare un telefono cellulare locale e il credito di cui avete bisogno.

Identificate le risorse locali. Chi sono i contatti che avete in quel luogo? Meglio portarli con voi. Se alloggerete in un hotel, meglio scoprire prima dove si trova l’ufficio dove andrete a lavorare, e come arrivarci; è anche importante annotare tutte le spese wi-fi o quelle fatte extra.

Quando si è in viaggio, potrebbe essere necessario lavorare il doppio rispetto a quando si è in ufficio. Non avrete dunque tempo per svolgere da lontano i vostri compiti in azienda: meglio delegarli a qualcuno e far sì che siano loro responsabilità. Occhio a dormire sufficientemente: i viaggi d’affari stancano molto e avrete bisogno di tante energie.

=> Scopri come fare viaggi di lavoro senza stress