Un aiuto per il mercato estero

di Chiara Basciano

scritto il

Arriva il temporary export manager per conoscere il mercato americano ed espandersi nel modo giusto.

Nonostante la crisi il settore delle vendite continua a rimanere ad un buon livello, soprattutto per quelle aziende che sono in grado di rivolgersi ai mercati stranieri. L’internazionalizzazione quindi si presenta come l’opportunità migliore per sviluppare il business, ma appare troppo spesso un campo minato.

=> Scopri le regole per diventare export manager

Stabilire contatti e concludere affari diventa molto complicato se non si può beneficiare delle presenza di un export manager, ma considerati i costi averne uno a disposizione non è cosa scontata. Per questo nasce l’idea di un temporary export manager che aiuti a mettere un piede in terra straniera nel modo giusto.

=> Vai al decreto Sblocca Italia

In particolare il servizio offerto da ExportUSA aiuta ad avvicinarsi al mercato americano, così vasto da apparire molto diverso a seconda della zona a cui ci si approccia. L’export manager messo a disposizione per un breve periodo di tempo aiuta ad analizzare la situazione, individuare le giuste soluzioni e concordare un piano di azione, passando in seguito la palla ai manager presenti sul territorio americano.

=> Leggi chi è l’export manager

Ma l’export manager rimarrà comunque presente con un impegno part time, per coordinare il lavoro. In questo modo sarà possibile per ogni realtà capire se e come investire in USA, perché se è vero che il mercato americano è pieno di possibilità è anche vero che non tutte hanno le giuste potenzialità per svilupparsi sul terreno internazionale.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari