2018: assunzioni in aumento

di Teresa Barone

scritto il

Le previsioni delle aziende italiane e globali in merito alle assunzioni e agli investimenti innovativi.

Il 2018 sarà un anno caratterizzato da una crescita delle assunzioni a livello globale, stando almeno alle previsioni delle aziende che si rivelano ottimiste dal punto di vista dell’incremento occupazionale.

=> Mercato del lavoro e assunzioni: tutte le news

Lo rivela l’ultimo International Business Report (Ibr) di Grant Thornton, documento che sottolinea come alla crescita dei processi automatizzati non corrisponderà un calo delle assunzioni, così come a crescere saranno anche gli investimenti in impianti e macchinari.

Per quanto riguarda l’Italia, il report mette in evidenza previsioni positive in aumento rispetto all’anno scorso: il 28% delle aziende pensa di assumere nuovo personale, una percentuale che tuttavia si allontana dal 40% che caratterizza la media globale.

All’ottimismo relativo all’inserimento di nuove risorse non corrispondono, tuttavia, previsioni altrettanto positive in merito agli investimenti in tecnologia.

=> Assunzioni: trend 2018

«Nonostante i timori sull’eccessivo aumento delle macchine – sottolinea Alessandro Dragonetti, co-managing partner e head of tax di Bernoni Grant Thornton – per molte imprese il modo più facile e più veloce di far fronte a livelli di domanda crescenti è quello di assumere personale. Tuttavia puntare sulla forza lavoro è soltanto una soluzione temporanea. Man mano che i livelli di disoccupazione calano, diventerà sempre più difficile avere la quantità e qualità di personale necessario per mantenere e aumentare la produttività. Si dovrebbe invece puntare su una maggior efficienza dei processi. Se infatti le imprese stanno aumentando solo marginalmente gli investimenti in impianti e macchinari, gli investimenti in tecnologia sono addirittura in calo rispetto al trimestre precedente».

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Facebook locations per chi ha più sedi fisiche