Lavoro in somministrazione: nuovo modulo da compilare in azienda

di Noemi Ricci

scritto il

Lavoro: l'INAIL comunica le nuove modalità per la Denuncia di inizio attività, a carico della ditta di Somministrazione.

Per le agenzie di somministrazione l’INAIL ha predisposto un nuovo modulo da compilare per la comunicazione di inizio attività, questo dovrà essere inviato alla sede competente in base alla sede legale dell’azienda.

=> Leggi le altre comunicazioni INAIL

L’indicazione è arrivata dall’INAIL con la nota di prot. 1050/2013, dove l’Istituto precisa che il nuovo modulo “Denuncia nuova ditta di Somministrazione” sostituisce quello utilizzato finora.

A cambiare sono le modalità di l’assegnazione dei codici ditta/pat e delle credenziali per l’accesso alla procedura “somministrazione lavoro”, ma non quelle per l’assegnazione del codice ditta “ordinario” per la gestione del rapporto assicurativo ex art. 1 e 4 del TU.

=> Leggi le novità della Riforma Lavoro sulla Somministrazione

La novità è che a differenza di quest’ultimo, sottoscritto precedentemente dal Direttore della Sede INAIL, la compilazione del nuovo modulo è a carico della ditta di somministrazione che dovrà:

  • inviare telematicamente la Denuncia di esercizio per la gestione del rapporto assicurativo dei lavoratori non soggetti a contratto di somministrazione;
  • inviare tramite PEC alla sede INAIL competente in ragione della sede legale dell’azienda il modulo “Denuncia nuova ditta di Somministrazione” per la gestione del rapporto assicurativo dei lavoratori somministrati.

La sede INAIL competente si occuperà di lavorare la pratica di denuncia di esercizio, verificare il modulo e quindi inoltrarlo a DCSIT per i conseguenti adempimenti di competenza e a DC Rischi per conoscenza.

=>Somministrazione: lavoro temporaneo o interinale

DCSIT  comunicherà poi all’Agenzia di somministrazione, presso l’indirizzo PEC indicato dalla stessa, i codici ditta/pat e le credenziali per l’accesso alla procedura “somministrazione lavoro”. I codici ditta/pat verranno comunicati anche alla Sede INAIL per la consultazione nella procedura “Lavoro Temporaneo”.

Per maggiori informazioni consultare la Nota INAIL 12/02/2013, n. 1050 

I Video di PMI

Il contratto di lavoro a chiamata