Tratto dallo speciale:

CU 2015: istruzioni ufficiali di rilascio INPS

di Barbara Weisz

scritto il

Rilascio telematico, via PEC o posta elettronica ordinaria, servizi territoriali, sportello mobile, spedizione a domicilio: CU 2015, tutte le modalità di rilascio INPS.

Ecco tutti i modi in cui il contribuente può chiedere e ottenere dall’INPS il rilascio del CU 2015, la certificazione unica che ha preso il posto del vecchio CUD. E’ possibile scaricare il modello in modalità telematica, attraverso i servizi online accessivili tramite PIN, oppure richiederlo utilizzando diverse modalità. Le istruzioni sono contenute nella circolare 71/2015 dell’INPS.

=> PIN INPS e Agenzia Entrate: accesso unico a CU e servizi online

Accesso telematico

Gli utenti in possesso del PIN INPS possono scaricare il CU 2015 sul sito, cliccando sul pulsante della home page “Certificazione Unica 2015“, oppure passando attraverso i “servizi per il cittadino” o dal menu “elenco di tutti i servizi“. Ai cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica CEC_PAC, noto all’Istituto, la Certificazione Unica 2015 viene comunque recapitata alla casella PEC. Chi ha indicato un indirizzo di posta elettronica ordinaria (non certificata) all’atto della richiesta del PIN, viene informato via email della disponibilità della Certificazione Unica sul sito dell’Istituto.

=> CU 2015: download con PIN INPS

Servizi territoriali INPS

Chi non ha accesso alle modalità telematiche, può andare fisicamente agli sportelli INPS sul territorio: in tutte le strutture territoriali dell’istituto è previsto uno sportello dedicato al rilascio carteceo del CU 2015.

Postazioni informatiche self service

In tutti gli uffici territoriali INPS sono comunque presenti postazioni informatiche self service, utilizzabili tramite PIN, per le qulai è possibile chiedere assistenza al persone dell’ufficio.

Posta elettronica

E’ possibile richiedere il CU 2015 sia attraverso la PEC sia attraverso un indirizzo normale di posta elettronica. Bisogna comunque inviare richiesta all’indirizzo richiestaCertificazioneUnica@postacert.inps.gov.it. Nel caso in cui si chieda l’invio tramite posta elettronica semplice, bisogna indicare il numero di posizione della pensione presente nel cedolino oppure, con riferimento alla prestazione temporanea percepita nell’anno di riferimento, il numero della matricola aziendale.

=> CU 2015 online: scadenze e sanzioni

Altre modalità

  • Assistenza fiscale: è possibile rivolgersi a CAF, patronati, professionisti abilitati (commercialisti e via dicendo);
  • Comuni e amministrazioni pubbliche;
  • Sportello mobile 85enni: è uno sportello mobile per persone di almeno 85 anni titolari di indennità di accompagnamento, i quali possono contattare un operatore INPS, utilizzando il numero telefonico e il codice personale che l’INPS dovrebbe aver fornito con apposita comunicazione, e chiedere l’invio a domicilio del CU 2015;
  • pensionati residenti all’estero: possono richiedere la certificazione, fornendo dati anagrafici e codice fiscale, ai seguenti numeri telefonici dedicati, funzionanti dalle 8 alle 19, ora italiana: 0039-06.59058000 – 0039-06.59053132;
  • spedizione a domicilio: è possibile richiederla al numero verde 800434320, che si aggiunge ai già esistenti numeri verdi: 803164 per i telefoni fissi e 06 164164 per i telefoni cellulari;
  • rilascio a persona diversa dal titolare: la domanda può essere presentata anche da un delegato, oppure da un erede nel caso di decesso del titolare della dichiarazione. (Fonte: la circolare INPS 71/2015)

I Video di PMI

Sanzioni per omessa Certificazione Unica