TASI: tutte le delibere 2014 per Regione e Provincia

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il 92% dei Comuni italiani ha deliberato le aliquote TASI per il 2014, in 600 Comuni si paga l'aliquota base: l'elenco pubblicato dal Dipartimento delle Finanze.

Pubblicato sul sito del Dipartimento delle Finanze il prospetto completo e definitivo dei Comuni che hanno deliberato le aliquote TASI 2014. Il termine ultimo per le delibere dei Comuni era stato fissato al 10 settembre scorso, entro tale data oltre ottomila Comuni italiani hanno dovuto approvare aliquote e detrazioni per la Tassa sui servizi indivisibili dei Comuni (TASI) 2014.

=> TASI 2014: i Comuni con sconti ed esenzioni

Sul sito del Dipartimento delle Finanze è possibile consultare tutte le delibere definitive relative alla IUC (ovvero per TASI, TARI e IMU), suddivise per Regione, provincia e quindi per Comune, del quale viene indicato il codice catastale. Una volta effettuata la selezione è necessario scegliere l’anno di proprio interesse, quindi sarà possibile consultare Regolamenti e delibere comunali aggiornate (o in assenza di aggiornamenti quelle dell’ultimo anno utile). Nel caso in cui il Comune non abbia approvato l’aliquota TASI ed eventuali detrazioni, si applica l’aliquota base dell’1 per mille.

=> TASI, IMU e TARI: elenco ufficiale delibere e aliquote 2014

Delibere comunali

Quasi la totalità dei Comuni italiani ha trasmesso nuove delibere per l’anno 2014, gran parte di queste sono arrivate con la scadenza di settembre, mentre al 31 maggio erano solo circa due mila (1.913) i Comuni che avevano deliberato contro i 7.405 di settembre (92% del totale). In 600 Comuni (8%) verrà quindi applicata l’aliquota base.

=> TASI in ottobre: elenco Comuni

=> TASI a dicembre: elenco Comuni

Scadenze fiscali

Sul proprio sito, il Dipartimento delle Finanze ricorda anche le scadenze per il versamento della TASI. In generale, a meno di diversa indicazione da parte del singolo Comune, che ha piena discrezionalità per quanto riguarda le scadenze, le scadenze fiscali legate alla TASI sono le seguenti:

  • 16 dicembre se il Comune non ha deliberato entro il 10 settembre;
  • 16 ottobre per l’acconto e 16 dicembre per il saldo, se il Comune ha deliberato entro il 10 settembre;
  • 16 dicembre per il saldo, se il Comune aveva già deliberato prima del 31 maggio (il versamento dell’acconto dovrebbe essere già stato effettuato il 16 giugno).

Per il quadro completo: Le delibere sul sito delle Finanze

Fonte Agefis (Associazione geometri fiscalisti): il suo prospetto riporta i comuni suddivisi per regione e provincia di appartenenza, link diretto alla delibera di riferimento, indicazione del tributo (TASI, TARI o IMU), codice catastale e data di delibera e pubblicazione sul sito del MEF.