Tratto dallo speciale:

Pensioni: conguaglio CUD per dipendenti INPDAP

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Nel CUD dei titolari di pensione scatta il conguaglio per pagare l'aumento delle tasse sull'assegno ex-INPDAP 2012: le istruzioni INPS per il calcolo e il saldo del debito fiscale in una o più rate, con eccezioni e casi particolari.

Con il messaggio n. 5447 l’INPS fornisce le indicazioni sulle modalità con le quali è stato effettuato il conguaglio fiscale 2012 nel CUD2013 per i pensionati INPDAP (Gestione Dipendenti Pubblici).

Il conguaglio riguarda i contribuenti con assegni pensionistici da diversi enti pensionistici (es.: INPDAP ed INPS) ed è una delle tante conseguenze della incorporazione nell’Istituto Nazionale di Previdenza di INPDAP ed ENPALS, operata dalla Manovra Finanziaria Monti del 2011.

=>Ecco come leggere il decolino pensione INPDAP e INPS

In sostanza, mentre prima questi pensionati pagavano le imposte separatamente sui due trattamenti pensionistici, con una aliquota inferiore su quello INPDAP, ora che i CUD sono stati unificati – così come tutte le prestazioni erogate – anche le imposte si sono armonizzate, con un aumento delle tasse e quindi un debito fiscale da saldare.

Da qui l’esigenza di procedere con il conguaglio, relativo all’applicazione dell’aliquota calcolata sull’intero ammontare dell’assegno pensionistico ora erogato dal solo INPS.

=>CUD online INPDAP: guida al servizio INPS

L’eventuale conguaglio sui redditi 2012, calcolato entro febbraio 2013 nel caso in cui sia stato accertato un debito fiscale, è stato recuperato in un’unica soluzione mediante ritenuta sulla rata di pensione del mese di marzo 2013.

Unica eccezione per i redditi da pensione non superiori a 18.000 euro per i quali il conguaglio calcolato è stato rateizzato, se superiore ai 100 euro. Le rate sono partite da marzo e proseguiranno per un massimo di 10 mesi.

Se entro il mese di dicembre 2013 le rate non esauriranno il debito con l’Istituto, l’INPS fornirà indicazione su come provvedere personalmente al saldo entro il 15 gennaio 2014 tramite modello F24.

I dati sul conguaglio verranno riportati nella dichiarazione del sostituto d’imposta Modello 770/2013 – CUD 2013.

Per maggiori informazioni vai al messaggio INPS n. 5447