Controlli del Fisco sui contribuenti: in arrivo super banca dati

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Arriva a compimento il percorso del Fisco per l'integrazione dei dati a disposizione delle diverse strutture dell'Amministrazione Finanziaria: ecco il nuovo strumento per combattere l'evasione fiscale.

Tra le misure anti-evasione fiscale adottate dal governo Monti c’è la costituzione di una nuova super banca dati del Fisco, che consentirà all’Amministrazione Finanziaria di archiviare e avere sempre a disposizione per la consultazione i dati fiscali di tutti i contribuenti italiani.

=>Scopri tutte le misure di controllo fiscale

Si tratta in sostanza di aggregare in un unico database tutte le informazioni già in possesso delle singole strutture dell’Amministrazione Finanziaria (Entrate, Territorio, Dogane, Gdf ecc.), per renderle disponibili a livello centrale.

Il via libera all’integrazione delle diverse banche dati arriverà con uno specifico decreto direttoriale che, secondo quanto annunciato dal direttore del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia, Fabrizia Lapecorella, «è in dirittura d’arrivo».

=> Leggi quali sono i controlli su PMI e professionisti

Arriva così a compimento il percorso di integrazione intrapreso dal Fisco diversi anni fa, con la Finanziaria 2007 (legge n. 296/2006) che, con l’articolo 1 comma 56, aveva dato il via all’interoperabilità degli archivi informatici con l’obiettivo di arrivare ad avere tra le varie strutture dell’Amministrazione finanziaria la condivisione e lo scambio delle informazioni dell’intero settore pubblico.

Ruoli e responsabilità organizzative di questo dialogo tra sistemi informativi in possesso delle singole strutture dell’amministrazione finanziaria erano stati poi definiti il 23 gennaio 2008, per mezzo di una direttiva del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Un compito di coordinamento non sempre semplice in quella che, come spiega Lapecorella, rappresentava «come una collezione di isole informatiche, cresciute in modo indipendente in relazione alle esigenze di ogni singola Amministrazione, con difficoltà di collegamento, interazione e sviluppo integrato».

=> Confronta con la nuova norma per il controllo fiscale sui conti correnti

Ora, con l’istituzione della super banca dati, questo modello distribuito verrà sostituito con quello integrato. Un risultato per il raggiungimento del quale grande apporto è arrivato dalla Sogei, la società Ict del Ministero dell’Economia e delle Finanze. «Avere a disposizione un archivio integrato con un’alta qualità dei dati costituisce un aspetto fondamentale per facilitare e potenziare la lotta all’evasione fiscale», ha poi concluso Lapecorella.

=> Leggi come il Redditometro pone a rischio evasione gli imprenditori