Dl Sostegni: il calendario di attuazione per le misure

di Redazione PMI.it

scritto il

In settimana, la conversione in legge del Decreto Sostegni, dopo scatta l'attesa dei provvedimenti attuativi per contributi e aiuti: da 30 a 90 giorni.

Il Decreto Sostegni (dl 41/2021) si avvia alla conversione definitiva in legge, con un maxi-emendamento interamente sostitutivo del testo originario che ha riscritto il provedimento integrandovi nuovi aiuti. Il disco verde della Camera è atteso in settimana e poi, al termine dei vari passaggi, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale con l’entrata in vigore della legge di conversione.

A quel punto non è finita: ci vorranno almeno una trentina tra provvedimenti di prassi e decreti attuativi per consentire l’operatività di numerosi aiuti e agevolazioni previsti.

La metà dei quali è in capo ai vari ministeri di concerto con il MEF, a partire dalla ripartizione dei fondi ai Comuni per compensare il mancato gettito dovuto all’esenzione dalla prima rata IMU per imprese e Partite IVA che gestiscono l’attività nel proprio immobile ed hanno subito nel 2020 una perdita di fatturato di almeno il 30%.

=> Condono fiscale, ecco quali cartelle vengono eliminate

Entro un mese dall’entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Sostegni, dovranno essere approvati i primi sei provvedimenti, tra cui il DM Economia con le regole per il condono delle cartelle esattoriali fino di importo residuo fino a 5mila euro iscritte a ruolo dal 2000 al 2010.

Sempre 30 giorni di attesa anche per le istruzioni sul credito di imposta per le attività teatrali e gli spettacoli dal vivo. Altri sei provvvedimenti devono arrivare entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta. Tra le misure che necessitano di un provvedimento attuativo, ci sono anche i contributi alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche e gli eco-incentivi con il    contributo statale per l’acquisto di motocicli e ciclomotori.