Sisma, versamento contributi: istruzioni INPS

di Redazione PMI.it

scritto il

Sisma Centro Italia: l'INPS fornisce le istruzioni per il versamento in un'unica soluzione dei contributi previdenziali e assistenziali sospesi.

In in vista della scadenza di giugno, con il Messaggio n. 1654/2019, l’INPS fornisce istruzioni ai datori di lavoro coinvolti dal sisma del Centro Italia per la ripresa dei versamenti contributi previdenziali e assistenziali sospesi. Si tratta delle aziende ed i datori di lavoro che hanno beneficiato della sospensione contributiva, necessaria per consentire loro di far fronte all’emergenza causata dai terribili eventi sismici degli ultimi anni. Sospensione che terminerà a fine maggio 2019.

=> Danni sisma: le misure 2019

Versamento contributi con Mod. F24

In particolare, i datori di lavoro interessati dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia tra il 2016 e il 2017 dovranno effettuare il versamento in unica soluzione entro il 1° giugno 2019, , senza applicazione di sanzioni e interessi, esponendo nel modello F24, Sezione INPS, il codice contributo “DSOS”, inserendo la matricola dell’azienda seguita dallo stesso codice utilizzato per la rilevazione del credito (N964).

Flussi UniEmens

Entro la stessa scadenza del 1° giugno 2019, le aziende beneficiarie della sospensione contributiva dovranno provvedere alla trasmissione delle denunce UniEmens, se ancora non inviate, indicando nell’elemento “DenunciaAziendale”, “AltrePartiteACredito”, “CausaleACredito” il valore “N964” e le relative “SommeACredito”.

Versamenti rateizzati

Il versamento può essere effettuato in un’unica soluzione o a rate, fino ad un massimo di 120 rate mensili di pari importo, a decorrere dal mese di giugno 2019. Per scegliere la rateazione del debito contributivo, la comunicazione deve essere presentata all’INPS entro il 1° giugno 2019. Le istruzioni per il versamento in forma rateale saranno fornite dall’Istituto con un successivo messaggio.