Tratto dallo speciale:

Rateazione debiti Equitalia: ultima chance per gli esclusi

di LavoroImpresa

scritto il

ImprenditriciChi ha perso il beneficio della rateazione dei pagamenti Equitalia a causa del mancato versamento delle rate avrà un’altra opportunità. Ma occorre pensarci subito, presentando una richiesta all’agente della riscossione entro fine mese. Ok alla nuova rateazione, quindi, ma questa volta con più vincoli: nessuna proroga e nessun piano straordinario fino a 10 anni. Ma è pur sempre un’opportunità da non lasciarsi sfuggire.

L’articolo 11-bis del Dl 66/2014 consente di riavviare la dilazione dei pagamenti ai contribuenti che hanno perso il beneficio entro il 22 giugno dell’anno scorso per non aver effettuato correttamente i versamenti. Nuova opportunità, quindi, per i contribuenti in difficoltà economica di procedere con i pagamenti rateali. Ma occorre presentare richiesta all’agente della riscossione entro fine mese di luglio.

La domanda può essere presentata tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o a mano presso uno degli agenti degli sportelli dell’agente della riscossione competente per territorio utilizzando i modelli disponibili sul sito Internet di Equitalia.

Per i debiti fino 50.000 euro è possibile ottenere la dilazione senza la necessità di dover allegare alcuna documentazione comprovante la situazione di difficoltà economica mentre per i debiti di importo superiore la concessione della rateazione è subordinata alla verifica della situazione di difficoltà economica.

Qualora la domanda risulti essere regolare e, pertanto, accettata da Equitalia, il contribuente riceverà il piano di dilazione e i bollettini per il pagamento. Il nuovo piano di rateazione si potrà estendere fino a 72 rate mensili e non potrà essere prorogato né si potrà ottenere un piano di rateazione straordinaria neppure in caso di comprovata e grave situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica ed estranea alla propria responsabilità.