Saldi 2020: trend e previsioni di vendita

di Redazione PMI.it

scritto il

Primi dati sui saldi estivi 2020 e previsioni di vendita rese note da Confesercenti, che fa luce sulle preferenze dei consumatori.

I saldi di fine stagione sono ormai iniziati in tutta Italia, dopo le vendite promozionali anticipate di alcuni giorni o settimane in alcune regioni.

Secondo Fabio Tinti, Presidente nazionale di Fismo Confesercenti, quest’anno i saldi estivi rappresentano un’ottima occasione per i clienti, infatti, i negozi hanno un vasto assortimento e offrono sconti più alti del solito per cercare di recuperare parte della liquidità persa durante il lockdown.

Il sondaggio promosso da Confesercenti-SWG mostra prospettive sono timidamente positive, caratterizzate da un interesse dei consumatori in leggera crescita: 6 italiani su 10 hanno già deciso di acquistare, un dato quasi doppio rispetto al 33% registrato lo scorso anno.

A calare, invece, è il budget medio previsto per gli acquisti, che passa dai 146 euro del 2019 ai 116 euro del 2020.

L’indagine, condotta su un campione di mille consumatori e di 600 imprese del commercio di abbigliamento e calzature, mette in evidenza come la scelta di posticipare i saldi abbia diviso i commercianti: il 50% condivide lo slittamento da luglio ad agosto, mentre il 33% si è detto contrario, tanto che due negozi su dieci hanno praticato promozioni pre-saldo.

Per quanto riguarda i canali di vendita preferiti dai consumatori, il 29% segnala di voler compiere i propri acquisti presso i negozi indipendenti, mentre il 33% sceglie le grandi catene e il 26% ammette di voler acquistare anche in un outlet. Il 16%, invece, si rivolgerà a un negozio in franchising. A fare shopping online, infine, sarà un quarto (25%) degli intervistati.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali