Formazione e lavoro con Adecco: al via il road show

di Redazione PMI.it

scritto il

Progetto Adecco promuove formazione e inserimento professionale di giovani talenti in azienda tramite una rete di contatti tra scuole, università e imprese.

Prende il via il progetto #diamolavoroalleambizioni promosso da Adecco per favorire la formazione e l’occupazione dei giovani talenti in tutto il territorio nazionale: l’iniziativa si rivolge alle aziende coinvolgendo anche scuole superiori e università. Il piano si basa su un investimento complessivo pari a 10 milioni di euro, risorse mirate a sostenere le ambizioni di tutti coloro che vogliono crescere professionalmente e trovare impiego nelle imprese italiane.

=> Garanzia Giovani: 19mila posti di lavoro disponibili

Road show

Il progetto prevede anche un road show di presentazione che toccherà vari centri urbani della penisola. Si è partiti da Milano il 30 settembre, per proseguire nei venti giorni seguenti a Roma e Padova, dove Adecco illustrerà quanto compiuto finora per costruire una rete di 800 aziende dando vita a oltre 100mila nuove opportunità di lavoro nell’arco dei prossimi due anni.

Scuola-Lavoro

Il piano di Adecco Italia, le cui azioni si concentrano tra da ottobre 2014 e giugno 2015, si basa su quattro tipi di intervento:

  • iniziative di orientamento al lavoro e sviluppo di soft skills portate avanti nelle scuole superiori,
  • costruzione di contatti e progetti con le aziende,
  • formazione in azienda,
  • valutazione e certificazione delle soft skills acquisite dai giovani inseriti nelle aziende.

In programma 1.400 interventi di formazione nelle scuole superiori su orientamento al mondo del lavoro, consigli per scrivere il CV, ricerca di impiego sui social network e simulazione di colloqui. Come afferma Federico Vione, AD di Adecco Italia:

«Il mercato del lavoro è ancora oggi difficile, sia in Italia sia in Europa. Tuttavia ci sono aziende italiane che crescono, investono e innovano e non riescono a trovare giovani che siano in grado, per competenze, attitudini e ambizioni, di dare un contributo ai loro programmi di sviluppo. Questa difficoltà è all’origine di circa un terzo della disoccupazione giovanile oggi in Italia. Noi ci siamo impegnati a contribuire in modo determinante, favorendo la collaborazione tra pubblico e privato che è necessaria, a incidere  su questa variabile negativa – di natura strutturale – del mercato italiano.»

Tutte le news sul progetto sono pubblicate sul portale ufficiale di Adecco Italia.