Social media e business, binomio sempre più popolare

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Social media e business stanno diventando un binomio sempre più popolare non solo tra le grandi aziende, ma anche tra le realtà lavorative più piccole, liberi professionisti e freelance

Social media e aziende stanno diventando un binomio sempre più popolare non solo all’interno delle realtà lavorative più grandi e strutturate, ma anche presso piccole aziende, freelance e liberi professionisti. Quali opportunità offrono quindi oggi i social media ad un numero sempre più vasto di lavoratori ed aziende?

Partendo dalla propria esperienza personale, gli operatori della piattaforma Web per la mediazione di servizi Twago identificano realtà quali Facebook, Twitter o LinkedIn come strumenti estremamente efficaci per seguire gli sviluppi del settore e dell’industria, oltre che un nuovo modo per ricevere informazioni sempre aggiornate o perfino trovare nuove opportunità lavorative.

Facebook nello specifico offre alle aziende l’opportunità di presentarsi nel Web e migliorare il rapporto con la propria base utenti rispondendo in maniera più veloce e diretta a loro desideri, feedback o lamentele. I freelance possono invece aggregarsi a certi gruppi e seguire le attività e gli sviluppi del proprio settore aziendale, rimanendo così informati su nuovi trend del mercato, mentre i liberi professionisti possono raccogliere informazioni attraverso le piattaforme di mediazione per la ricerca di nuovi clienti.

Tra i vantaggi offerti invece da Twitter alle aziende, la possibilità di inviare facilmente e sistematicamente veloci aggiornamenti su nuove offerte, news o cambiamenti aziendali ai propri utenti, mentre quest’ultimi possono rimanere in contatto con le aziende inviando messaggi diretti. I liberi professionisti possono utilizzare Twitter per promuovere la propria attività o per trovare nuove opportunità lavorative: diverse piattaforme di mediazione hanno infatti un account in Twitter per le offerte di lavoro.

LinkedIn rappresenta il servizio di social networking per professionisti maggiormente utilizzato a livello mondiale con quasi 69 milioni di utenti (in Italia sono quasi 1 milione) e permette di mantenere e gestire contatti con colleghi e clienti, oltre ad offrire la possibilità di trovare nuovi contatti e partecipare ad iniziative o discussioni nei vari gruppi.