Tratto dallo speciale:

Terremoto in Abruzzo: le aziende ICT in azione

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

la Fondazione Mondo Digitale lancia un appello alle aziende Ict affinché contribuiscano, secondo la loro disponibilità, alla realizzazione di laboratori didattici completi nelle scuole coinvolte nel sisma

Dalla Fondazione Mondo Digitale arriva un appello alle aziende ICT affinché contribuiscano – secondo competenza e disponibilità – all’allestimento di laboratori didattici completi nelle scuole abruzzesi colpite dal sisma.

La richiesta si inserisce all’interno del progetto “ICT per l’Abruzzo: inclusione, connessione, tecnologia” ed è mirata ad accelerare la rapida ripresa delle normali attività scolastiche ove possibile, o perlomeno a partire dal prossimo anno scolastico.

Le aule informatiche comprenderanno postazioni tecnologicamente avanzate, collegate ad un sistema di rete locale nonché ad Internet, e saranno provviste di tutte le principali periferiche, quali stampanti, scanner, webcam e quant’altro. Servono quindi principalmente software, macchine e cablatura.

Nei prossimi giorni verranno effettuate ulteriori valutazioni sulla situazione e presi accordi con le autorità locali al fine di stabilire con maggior precisione il piano di intervento delle aziende intenzionate ad offrire la loro disponibilità.

Se necessario, saranno prese in considerazione anche soluzioni personalizzate, quali l’allestimento di postazioni informatiche nelle tendopoli e dotate di connessione wireless, in grado così di permettere alla popolazione di esercitare il diritto-dovere allo studio anche in situazioni di emergenza.

Le aziende che vogliono offrire il loro contributo tecnologico (computer, periferiche, cablatura, servizi logistici e quant’altro), possono contattare la segreteria organizzativa della Fondazione Mondo Digitale scrivendo a