Giovani imprenditori, futuro del Paese

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

L'apporto dei giovani imprenditori e delle loro competenze alla ripresa di industria e mercato italiano potrebbero essere fondamentali per uscire dalla crisi e affermarsi ai massimi livelli mondiali

Dal convegno dei giovani imprenditori della Confapi emerge la fiducia delle istituzioni nei confronti dlle nuove leve del tessuto imprenditoriale italiano. Il loro apporto potrebbe essere determinante per la ripresa del mercato e per il futuro di tutta l’imprenditoria nazionale.

La forte familiarità con i con i temi dell’innovazione e del marketing potrebbero favorire l’affermazione di molti settori produttivi a livello mondiale.

È quanto dichiarato dal Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, in una nota di saluto in occasione del convegno.

Dalle parole del Ministro è emerso chiaramente che l’intervento dei giovani imprenditori potrebbe trainare gli sforzi di tutto il Paese per arginare la crisi economico-finanziaria.

In questo contesto si è sottolineato anche come gli interventi a sostegno delle imprese di carattere creditizio produttivo debbano essere limitati a questo effettivo periodo di crisi, ma rientrare successivamente per permettere il ritorno all’ipermercato.

Il ministro si è detto convinto dei risultati positivi frutto delle strategie messe in campo dal Governo, tra le quali il la promozione dell’impiego di energie rinnovabili, la forte spinta al Made in Italy e le misure ad hoc come il bando che, entro dicembre, distribuirà 180 milioni di euro.