Toscana: nuovi progetti sul microcredito

di Noemi Ricci

scritto il

Presentati in questi giorni tre nuovi progetti sul microcredito, finanziati dal Fondo sociale europeo e dalla Regione Toscana, con l'obiettivo di formare nuove professionalità e facilitare la creazione di impresa

Sono stati presentati in questi giorni i tre nuovi progetti di microcredito realizzati da Anpas, Td Group e Università di Pisa, e finanziati dal Fondo sociale europeo e dalla Regione Toscana.

L’iniziativa si inserisce in un contesto di sviluppo economico orientato alla formazione di nuove professionalità e a facilitare la creazione di impresa, che la Regione Toscana sta portando avanti da un anno e mezzo nello Smoat (Sistema microcredito assistito orientato toscano).

I tre progetti di Anpas, Td Group e Università di Pisa rappresentano un interessante esempio di come sia possibile far collaborare le sinergie pubbliche e private nell’obiettivo comune di dare impulso allo sviluppo locale e di rendere fattibili i percorsi di autoimprenditorialità.

Nello specifico i tre nuovi progetti sono:

  • Micro – Microcredito come strumento di sviluppo locale” coordinato dall’Agenzia formativa Td Group con lo scopo di informare i nuovi imprenditori o quelli che aspirano ad diventarlo su quali siano attualmente gli strumenti di sostegno in fase di avvio della propria attività e quindi favorire la nascita di nuove microimprese;
  • Micredi“, progetto con cui l’Anpas Toscana ha realizzato 11 nuovi sportelli informativi – anch’essi volti a facilitare la creazione d’impresa – che hanno visto la partecipazione di 80 allievi prevalentemente stranieri (in particolar modo rumeni);
  • Creso” (Credito Responsabile Socialmente Orientato) realizzato dall’Università di Pisa nell’ambito del Master in governance n collaborazione con Giunti – Organizzazioni Speciali per organizzare le attività di orientamento, formazione e consulenza favorendo lo sviluppo della microimprenditorialità toscana e sostenendo politiche di inclusione sociale.